La visita nei Balcani del Santo Padre

sarajevo















Dopo la ‘A’ di Albania la ‘B’ di Bosnia, l’alfabeto del dialogo e della pace di Papa Francesco si arricchisce della tappa di Sarajevo. Undici ore di visita nei Balcani e cinque discorsi per incoraggiare la minoranza cattolica locale, per ribadire la necessità di praticare la pace e la giustizia, e l’urgenza di promuovere la riconciliazione e il dialogo tra le religioni.

Leggi tutto

Messa di Francesco a Santa Marta

santamarta















Dio dà sempre vita a una «storia d’amore» con ciascuno di noi. E nonostante quelli che sembrano essere «fallimenti», piccoli e grandi, alla fine quel «sogno d’amore» vince. Proprio questo nostro cammino su una «strada difficile», con un Dio che salva attraverso ciò che è scartato, è stato riproposto da Francesco nella messa celebrata lunedì mattina, 1 giugno, nella cappella della Casa Santa Marta.

Leggi tutto

Papa Francesco contro la corruzione

Napoli. Il sangue e vivo
















E' iniziato da Pompei il 'tour pastorale' di Papa Francesco nel napoletano. L'elicottero del Pontefice è atterrato nell'area predisposta alle spalle del santuario dedicato alla Beata Vergine del Rosario poco prima delle 8 di stamane. Ad accoglierlo l'arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, il sindaco della città, Ferdinando Uliano. Circa due mila persone, alcune arrivate all'alba, lo hanno atteso davanti alla Basilica, dove Bergoglio si è raccolto in preghiera recitando la sua supplica. 

Leggi tutto

«Fedeli a Giussani che scese fino al fondo dell'umano»

francesco header
















Il 7 marzo 2015 Papa Francesco ha incontrato il movimento di Comunione e Liberazione, nel sessantesimo anniversario della sua fondazione e a dieci anni dalla scomparsa del fondatore, monsignor Luigi Giussani. L'incontro è stato occasione per testimoniare la profonda e personale riconoscenza del Pontefice a Giussani e al suo insegnamento, prezioso per tutta la Chiesa, e per riflettere sulla natura e la missione dei movimenti, che non devono mai ridursi a «museo» dei fondatori, per quanto grandi, ma dal loro insegnamenti devono trarre la forza per «uscire» ed evangelizzare gli uomini e le donne di oggi.

Leggi tutto

  • 1
  • 2
UA-61173764-1